Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

Omaggio a Wayne Shorter
"Going for the unknown"


Nuovo progetto della vocalist,autrice e compositrice Susanna Sitvali,una delle più note cantanti jazz italiane dell' ultima generazione.

Dopo una collaborazione con il grande pianista Fred Hersch nel suo ultimo cd: "Piani DiVersi", e dopo aver appena finito di registrare in Brasile un altro progetto dedicato a Chico Buarque: ”Caro Chico”, con Chico stesso che ha presente nel progetto, che uscirà per una delle più imposrtanti etichette brasiliane: la Biscoito Fino,Susanna Stivali torna al jazz con questo cd, un omaggio al musica ed al  genio di Wayne Shorter, il musicista che più rappresenta l'evoluzione della musica jazz degli anni '50 fino ad oggi.

Going for the unknown..una frase di Shorter stesso che rispecchia la sua poetica, presa come titolo per questo progetto che è riproposizione ma anche ricerca di nuovi spunti partendo dalla scrittura di Shorter,una scrittura  moderna, connessa con le radici, sintetica e profondamente lirica allo stesso tempo che si sposa,inaspettatamente, con il verso cantato.
Susanna Stivali ha fatto uno studio specifico su come i versi potessero sposare le composizioni di Shorter, cercando di rispettare la sua poetica.
La voce, come nella migliortradizione del  jazz vocale, è uno strumento che cerca  interazione con gli altri strumenti, restando, allo stesso tempo un potente tramite di narrazione.
Una grande parte dei testi sono scritti dalla vocalist, in tre lingue diverse: inglese, la lingua del compositore; Italiano, la lingua di Susanna  e portoghese, una lingua  che è profondamente connessa con la musica e la vita di Shorter, ma anche un linguaggio che Susanna Stivali frequenta ed ama.

Il cd è stato registrato con ritmica e voce, ma vi è un importante contributo dell'elettronica ,usata sia da Susanna Stivali che da Alessandro Gwis, che apre diverse possibilità di ricerca di  nuovi spunti e di un colore diverso dal suono tradizionale della formula  trio più voce.

Il progetto esiste ormai da diverso tempo,il gruppo è affiatato,suona insieme abitualmente ed è entrato in studio dopo diversi mesi durante i quali il progetto è potuto crescere e maturare  nei live.
Il trio  che accompagna Susanna Stivali è formato da alcuni dei migliori e più versatili jazzisti italiani:

Alessandro Gwis - pianoforte ed elettronica

Pietro Ciancaglini - contrabbasso

Emanuele Smimmo – batteria.

 


"CLASSICO CARIOCA"
Omaggio a Chico Buarque
Susanna Stivali & Stefania Tallini Projeto

Chico Buarque è poeta,è malandro, è carioca,è cosmopolita,è narratore, è sognatore, è politico, è uomo, è donna, è affabulatore, è musicista, è cantore, è paroliere. La passione per questo grande artista che attraversa e racconta la musica e la cultura brasiliana da oltre quarant’anni è alla base di questo progetto.
Due musiciste: Susanna Stivali voce e Stefania Tallini pianista, ma anche due autrici e compositrici, che provengono da un linguaggio jazzistico, ognuna con le sue caratteristiche, sono insieme a raccontare una grande passione per la poetica cangiante e immaginifica di Chico Buarque De Hollanda.
Omaggiare e rimaneggiare l’enorme e diversificato lavoro di Chico significa conoscere il Brasile nelle sue espressioni più tradizionali: lo choro,il samba ma anche confrontarsi con un compositore colto ed un grande autore di testi. Il linguaggio jazzistico diviene mezzo utile per contenere e reinterpretare tutte queste anime.

Inoltre molti dei brani scelti sono stati scritti a quattro mani da Chico con grandi artisti come Jobim, Vinicious De Moraes, Edu Lobo e Guinga e questa scelta rende ancora più interessante il lavoro di trovare un comune denominatore tra rielaborazione ed omaggio a questi grandi artisti. Ad accompagnare voce e piano in questo viaggio due musicisti poliedrici e fantasiosi e già noti al pubblico del jazz e non solo: Marco Siniscalco al basso e Nicola Angelucci  alla batteria. 

Altra caratteristica forte di questo omaggio è che Chico Buarque verrà riproposto non solo nella sua lingua madre ma anche in lingua italiana. Chico conosce e ama l’Italia, dove ha vissuto e dove ha lavorato a contatto, tra gli altri, con un grande autore,traduttore: Sergio Bardotti conoscitore della cultura brasiliana e suo amico,che lo ha tradotto riuscendo a cogliere e restituire la sua poetica. Molte delle traduzioni usate sono di Bardotti appunto.

Formazione
Susanna Stivali voce
Stefania Tallini pianoforte
Luca Pirozzi basso elettrico
Nicola Angelucci batteria
 


SUSANNA STIVALI QUARTET
Luca Mannutza piano
Marco Loddo c.basso
Nicola Angelucci batteria
 


SUSANNA STIVALI QUARTET
special guest ROSARIO GIULIANI
Dopo un periodo di permanenza e studio negli Stati Uniti, Susanna Stivali, nell'estate del '99, inizia una collaborazione con altri tre giovani musicisti, creando una formazione affiatata e con un' identità ben definita. Identità che si riscontra nella proposta di un repertorio fatto in parte di brani originali della cantante e nella scelta e nella capacità di rimaneggiare la tradizione degli standard jazz in una continua ricerca di un suono compatto e distintivo. La voce è racconto di una melodia, come nella migliore tradizione del jazz vocale, ma anche strumento solista alla ricerca di interplay con gli altri strumenti.
Dal '99 ad oggi il gruppo partecipa a vari concorsi e festival jazz: "Barga jazz" (Luglio '99); "Terracina Jazz Festival" (Agosto,'99); "Festival-Concorso Viva il Jazz" (Milano, Giugno 2000), con la partecipazione alla trasmissione televisiva di Rai 1"Viva il jazz" (16 Luglio 2000); "Festival jazz di Malta" (Luglio 2000); “Crest Jazz Vocal” (Francia 2002), ”Villa Celimontana Jazz” (2003) “Lucca Summer Fest” apertura concerto Giorgia(2003), “Crossroads” 2004; “Jazz for Children 2004” Auditorium di Roma, ”Donne in Jazz” 2004,” Woma Jazz 2004”,”IncontrinJazz 2005”, “AlatriJazz Festival 2005”, ”Casa del jazz “Roma.
Inoltre si afferma nella scena musicale jazz italiana, svolgendo un' intensa attività concertistica ed esibendosi nei migliori club di categoria come: La Palma, Alexanderplatz, Gregory’s, Otto Jazz Club, Round Midnight, Cantina Bentivoglio, Naima jazz Club etc Nel giugno 2003 esce il primo cd a nome di Susanna Stivali che comprende brani originali ed alcuni standard riarrangiati. Il cd vede la partecipazione di Rosario Giuliani al sax alto, per l’etichetta Alfa Music.
I musicisti che compongono il gruppo sono:
Susanna Stivali voce
Luca Mannutza pianoforte
Marco Loddo contrabbasso
Nicola Angelucci batteria
 

 

VOCINTRANSITO
Quintetto vocale gospel con:
Susanna Stivali, Desiree Petrocchi, Fabiola Torresi, Sara Berni

Simona Rizzi Nato da circa cinque anni, dall'incontro di cinque voci femminili: Susanna Stivali (soprano), Désirée Petrocchi (soprano), Fabiola Torresi (mezzosoprano), Sara Berni (contralto), Simona Rizzi (contralto), unite dalla comune passione per la musica Gospel ed il canto a cappella. Le cinque cantanti, provenienti da esperienze musicali diverse, affrontano la tradizione della musica religiosa afro-americana attraverso arrangiamenti originali ed accattivanti ponendo l'accento sull'incontro tra i ritmi africani, (attraverso l'utilizzo di strumenti a percussione), la forza evocativa dei canti e l'improvvisazione vocale.

Il gruppo si è esibito in questi anni nei vari locali della Capitale ed è inoltre attivo nell'impegno sociale. Ricordiamo: il concerto tenuto al Campidoglio in occasione dell'istituzione del " Tribunale Internazionale per i Diritti Civili" (Luglio '98) svoltosi in presenza del Sindaco di Roma e trasmesso dai TG delle reti nazionali e di Mediaset, e quello svoltosi in Piazza Campo dè Fiori in occasione della manifestazione contro la pena di morte: "Nessuno tocchi Caino"(Natale '98). Si è inoltre esibito al palazzo delle Scuderie Papali in occasione della mostra fotografica di Salgado (2000)

 


 

Susanna Stivali & Gianluca Renzi Duo

Effetti di Voce e Contrabbasso… Il Duo nasce dall' incontro di due giovani musicisti che, già largamente affermati nella scena nazionale,attraverso esperienze diverse,hanno fatto del jazz il loro veicolo espressivo. La passione per l' improvvisazione, il gioco, la ricerca sono queste le caratteristiche principali di questo incontro.

Accanto a questo, la libertà di scegliere brani originali, quelli appartenenti alla tradizione del jazz americano ed europeo,ma non solo, quella della musica italiana, o della musica classica... Il comune denominatore è l’interazione, l’utilizzo di tutte le possibili espressioni che i due strumenti possono esprimere insieme accompagnandosi ed interagendo, non mancano inoltre momenti di composizione estemporanea e di libera improvvisazione.

Susanna Stivali, voce ed effetti
Gianluca Renzi, contrabbasso ed effett
i